BLOG

blog

A cosa stai pensando?

Ebbene sì: ogni essere umano di sesso maschile del pianeta ha dovuto confrontarsi almeno una volta nella vita con questa domanda.
Per una legge naturale di jella cosmica, quasi sempre il fatidico “a cosa stai pensando?” salta fuori nei momenti meno opportuni, come quando state finalmente avendo la meglio all’ultimo livello del vostro sparatutto preferito contro un centinaio di zombies idrofobi e particolarmente resistenti, o state guardando la partita chiave del campionato, o siete stretti in un abbraccio appassionato, oppure state cimentandovi, incoraggiati dal vostro prof. di matematica, con il bungee jumping su un dirupo alpino.

In qualunque attività siate impegnati, dovete replicare con una risposta completa e soddisfacente, o sarete accusati di Nascondere I Vostri Veri Sentimenti.
Il che significa, ovviamente, passare la settimana successiva vittime delle più tremende torture psicologiche o perseguitati da musi lunghi un chilometro e sguardi lacrimevoli.
Quindi, dovete uscirvene con qualcosa. E deve essere convincente.

argh

Ora, la domanda che sorge spontanea è: PERCHE’ le ragazze vogliono sempre sapere a cosa pensa il proprio boyfriend?
Andate da una ragazza e chiedetele a cosa sta pensando. Vi risponderà quasi certamente cose di questo tipo:

“Principalmente, sto pensando alla festa a cui devo andare sabato, e a come farò a trovare un regalo per il compleanno di Manu in meno di due giorni.
Poi sto pensando al compito di storia che mi attende la prossima settimana che non so se riuscirò a fare in maniera decente, e poi se avrò il tempo di andare in palestra nel pome.
Inoltre mi chiedo se non sia troppo tardi per i biglietti del concerto a cui tenevo tanto. E poi sto pensando che mi piacerebbe fare uno spuntino.”

Lei non solo sta pensando a qualcosa: sta pensando a quattro cose contemporaneamente!
Se glielo richiedete dopo cinque minuti, lei starà ancora pensando.
Le ragazze pensano sempre, e spesso ad argomenti pratici.

Il modo migliore per impedire alla vostra ragazza di chiedervi continuamente a cosa state pensando è di avere pronte ogni volta delle risposte preconfezionate.
Eccone qualcuna, attendibile e sperimentata, con i suoi pro e contro:

olè

Sto pensando a come sarebbe bello rimanere stasera insieme a casa davanti al fuoco, come in un film.

Pro: Romantico. Sembra un pensiero sincero.
Contro: Richiede un caminetto (o un pavimento ignifugo ed un sistema di ventilazione).
Inoltre momenti romantici aumentano esponenzialmente la probabilità di domande del tipo “A cosa stai pensando?”

Sto pensando a quanto ti amo.

Pro: Di solito provoca una risposta positiva che non abbisogna di ulteriore conversazione; in alcuni casi è anche vero.
Contro: Se abusate della risposta, lei si accorgerà del trucco e allora sarete in grossi, grooossi guai.

Mi stavo chiedendo se ci sia vita su altri pianeti.

Pro: Evidenzia profondità di pensiero cosmico.
Contro: Lei potrebbe pensare che sia il preludio alla stessa “ufomania” che affliggeva il suo ex, fissato con gli alieni ed emulo di Fox Mulder.

Stavo immaginando, se fossi un animale, che animale potrei essere.

Pro: Fantasioso; la impegna per un certo tempo a cercare la giusta collocazione nel regno animale.
Contro: Potrebbe pensare ad una somiglianza con la marmotta o la puzzola, oppure potrebbe attraversare tutto il regno animale fino ad arrivare agli invertebrati, agli organismi monocellulari e ai batteri intestinali.

Stavo pensando a cosa significano veramente le parole di “Dust in the wind”.

Pro: Mostra profonda conoscenza musicale dei classici del rock, che fa sempre molto figo; come ultima risorsa, se la conversazione langue e non siete stonati come campane, potete sempre cantare.
Contro: Se lei è una conoscitrice del rock anni ‘70, potrebbe finire in una complicata discussione sulla diversa profondità di “Dust” e “Dream On” degli Aerosmith.

Ricordate comunque che queste risposte non devono mai sostituire un pensiero vero, se c’è.
Se vi trovate per una fortunata coincidenza ad averne uno nel momento in cui lei ve lo chiede, tiratelo fuori senza paura, a meno che non sia qualcosa del tipo “Pensavo… chissà se abbiamo segnato” o “Adoro le alette di pollo fritto“.

Con un pò di pratica dovreste raggiungere risultati accettabili.

ehm

34

13303

0

By Quelli di Comix

1 Commento

  1. Cappellaio matto

    Posso aggiungere tra le top ten: Sto pensando a quanto sono fortunato ad averti incontrata… fa sempre effetto!
    X°°°°°°°°°°D

  2. i_am_darkangel

    Sarà, tra me e il mio ragazzo è sempre il contrario… E’ LUI che mi chiede sempre a cosa penso, e quando lo chiedo io a lui non mi da sempre risposte soddisfacenti! Meno male che io essendo una ragazza sono avantaggiata perché sto SEMPRE pensando a qualcosa… XD

  3. clalimej

    beh.. si potrebbe anche risp “penso a cm sarebbe la mia vita se nn avessi te.. nn so ora che fine avrei fatto…forse starei cercando ancora la mia anima gemella, ma x fortuna l’ho trovata già…”

    bella no!? anche se è meglio se s dice la verità.. (soltanto in certi casi..!!!)

  4. pikkula killerina

    tra me e il mio ragazzo è il contrario
    lui incontinuazione mi chiede a che penso
    ma rispondo sempre + di uan cosa xD
    ebbene si penso a molte cose contemporaneamente xD

  5. cassidy95

    be, effettivamente è vero k 1 raga ha sempre qualcosa x la testa…. cmq credo k la frase k regga di + sia la seconda….. ci zittisce x 1 po’ hihihihi….

Lascia un commento

LEGGI ANCHE QUESTE!

Le agende 12 mesi Comix Day e Comix Week 2021

By Quelli di Comix

232

27446

0

Zaini e astucci Comix 2020/2021

By Quelli di Comix

80

35256

5

Diari Comix 2021 – Arriva la Comix 2021 con tante novità!

By Quelli di Comix

235

22025

1

In diretta la finale dei Comix Games più incredibile di sempre!

By Quelli di Comix

12

1190

0

ANCHE QUESTE NON SONO MALE...

l'unica newsletter che non ti terrà aggiornato su nulla.
promesso.

© 2021 Franco Cosimo Panini Editore S.p.A. • www.fcpscuola.itPRIVACY